“Come dar torto ad un amico d’infanzia che si è visto promettere un cane con Pedigree, e poi si scopre che il Pedigree quel cane non ce l’ha!
Attirato dal prezzo basso e dai canali web ha valutato più l’aspetto economico che il resto. Errore che non solo gli ha portato ad avere problemi di salute, che il cucciolo dovrà affrontare per tutta la vita, ma spendere molti soldi in cure veterinarie.
Il bene che l’amico vuole al suo cane ovviamente non è in discussione, anzi, il legame è forte di giorno in giorno ma l’amarezza per la truffa rimane.”

Storie di questo tipo sono all’ordine del giorno. Sicuramente è stato raggirato dalla persona/allevatore ma abbiamo anche noi diritto di difenderci da queste truffe.
Se vogliamo avere una maggior sicurezza nell’acquisto rivolgiamoci a allevatori specializzati nella razza, chiediamo informazioni, contattiamoli per un appuntamento e andiamo a vedere come vivono i loro cani e la tipologia di cani che hanno. Preferiamo allevatori specializzati nella razza e che alleva da più anni di tempo ad allevatori improvvisati o ad allevatori che hanno più di quattro/cinque razze.
Rivolgiamo domande del tipo: dove vivono i suoi cani? ogni quanto fa accoppiare i suoi cani? che linee hanno i suoi cani (riferita al Pedigree)? che esami specifici di razza hanno fatto (test genetici o patologie di razza)? a che età posso avere il cucciolo (sempre e solo dopo i 60 giorni di vita)? i suoi cani godono di ottima salute? ...
Cerchiamo di tenere il prezzo come ultima domanda e proviamo a focalizzare la nostra scelta sulla qualità e la prevenzione nelle patologie di razza, sulla professionalità dell’allevatore, visto che ci accompagnerà per molti anni.
Evitiamo persone o allevatori che dicono:
“Il mio cane è di pura razza, ma il pedigree costava troppo”: Falso. Ogni cane di razza ha il pedigree e non c’è bisogno di un esborso ulteriore, evitate queste persone.
“Il pedigree serve solo a chi vuole fare Expo”: Falso. Il Pedigree attesta l’appartenenza ad una razza specifica e la discendenza. E’ un documento che accompagna sempre il cane di razza.
“Se vuole il Pedigree costa di più”: Falso. Un allevatore serio di Jack o Parson Russell Terrier, cani di razza, fornisce sempre il Pedigree con la vendita di un cane.
“Il mio cane è sano”: Senza avere nessuna certificazione che attesti per lo meno le principali patologie di razza è falso. Ogni patologia richiede certificazioni specifiche redatte da specialisti e/o veterinari specializzati.
“Certo che ha il Pedigree”: Non fidatevi, fatevi inviare una foto del Pedigree dei genitori o il numero cosicché possiate controllarli (Vedi articolo sul Pedigree). Se vi gira solo le foto dell’iscrizione all’Anagrafe Canina (vedi articolo Anagrafe Canina) vuol dire che non ha il Pedigree.

In seconda istanza se non ha i documenti in regola subito chiediamo quando avremo i documenti e quali.
Per un cane di razza necessitano:

  • Passaggio di proprietà (e non detenzione) del Certificato di iscrizione all’Anagrafe canina dove è stato registrato il cane. Facciamoci dare anche il Certificato di Anagrafe canina che attesti che quel cane è stato iscritto.
  • Libretto Sanitario con almeno presente il primo ciclo vaccinale.
  • Pedigree ENCI o documento che attesti l’effettiva iscrizione della cucciolata presso l’ENCI (modello A e/o modello B).

Se uno di questi documenti non è presente, facciamoci scrivere, nero su bianco, che li avremo nel breve periodo. I primi due sono subito disponibili, per il terzo (Pedigree), può essere che la persona/allevatore li aspetti anche lui visto che le tempistiche cambiano da regione a regione.
Qualora la persona tergiversi è un campanello d’allarme che vi dovrebbe far riflettere su una possibile truffa.
Se i cani arrivano dall’estero invece devono avere più di tre mesi e 21 giorni di età. Questo perché la legislazione attuale non consente la commercializzazione di cani senza il vaccino della rabbia e per farlo occorrono i tre mesi di età del cucciolo più 21 giorni per l'effettiva copertura contro la rabbia. Qui il rischio di truffa è più alto quindi state veramente attenti e affidatevi ad una persona che possa verificare la validità dei documenti.
Senza entrare nel dettaglio vediamo in questi articoli i principali documenti che accompagnano il nostro Jack Russell Terrier: il Pedigree, il microchip (e l’iscrizione all’Anagrafe Canina) e il Libretto Sanitario.

Angelo Romanò

dalla rivista del Club Italiano Jack Russell Terrier n.4